Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Franco Purini e Laura Thermes

Parco centrale

novembre 2019

Potenza, spazio pubblico

Ingresso gratuito

Mostra fotografica – schizzi progettuali – incontri

Il Teatrino scientifico per l'Estate romana del 1979

Nata dall’esigenza di reagire alla difficile atmosfera che si respirava a Roma negli anni del terrorismo e della criminalità, l’Estate romana, ideata e promossa da Renato Nicolini durante le giunte di Giulio Carlo Argan e Luigi Petroselli, portò le iniziative culturali fuori dalle loro sedi tradizionali, nelle strade, nei siti archeologici, nei parchi, nello spazio pubblico.
Il Città delle 100 scale festival, a quarant'anni da quella straordinaria esperienza, intende rendere un piccolo omaggio a uno dei suoi progetti più significativi: il Teatrino scientifico degli architetti Franco Purini e Laura Thermes. E lo fa attraverso mostre, incontri, seminari, che intendono discuterne criticamente l’eredità e l’attualità, sottolineando – al contempo – le potenzialità delle attività culturali e artistiche come strumento primario della riqualificazione della città e delle comunità che la abitano.
Il Teatrino scientifico si inseriva in un progetto più ampio di scala urbana – Parco centrale – teso a trasformare non solo la costellazione di singoli interventi culturali nella città di Roma, ma anche ad allargare il centro della vita urbana ben oltre il vecchio recinto delle mura aureliane e offrire così una prima risposta possibile all’emarginazione delle periferie.
Il Teatrino scientifico di via Sabotino ha costituito la struttura portante di quella città effimera – un’architettura fatta di progetti effimeri, capace di disegnare nuovi e appropriati scenari per gli eventi e la stessa vita urbana.