Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

La falce e il martello: nel racconto di DeLillo prima e nello stremato flusso di coscienza messo in scena da Gosselin poi, i simboli di una forza e di una volontà di cambiamento, nel mondo ormai ostaggio del sistema finanziario mondiale, diventano totem di uno snaturamento sociale e umano.

Francesco Scaringi

Dal punto di vista scenico due sono le cose che caratterizzano lo spettacolo Falce e martello di Julien Gosselin: la dimensione musicale e quella cromatica, che operano sull’integrale omonimo testo di Don De Lillo. Uno spartito che l’attore interpreta con una dinamica fonetica e mimico-espressiva che fa da contrappunto a un flusso sonoro che modula il tempo e accompagna la narrazione. Dietro all’unica figura in scena, posizionata di fronte a mezzi di ripresa audio e video quasi fosse quello l’unico scopo della sua presenza sul palco, è proiettato in tempo reale il suo mezzo busto in grandi dimensioni. Si ha così l’effetto di uno sdoppiamento in cui sullo schermo vengono rimarcati e accentuati i tic e la gestualità minima che caratterizza il personaggio – o meglio, ... [leggi tutto]

Prossimi appuntamenti

20 novembre 2019, ore 20.30

Potenza, teatro F. Stabile
Claudio Tolcachir

da 8 a 10 euro

21-30 novembre 2019

Potenza, Cappella dei Celestini
Franco Purini e Laura Thermes

Ingresso gratuito

SETTIMANA DENSA DI APPUNTAMENTI

In prima nazionale a Potenza debutta in Italia Proximo, il nuovo spettacolo del regista argentino Claudio Tolcachir. Un omaggio, in un mondo rassegnato e depresso, alla resistenza, all'amore come atto di resistenza: mercoledì 20 novembre alle 20.30 al teatro F. Stabile di Potenza.
A quarant'anni dall’Estate romana, il festival ne celebra uno dei suoi progetti più significativi. L'Estate romana del 1979. Parco centrale.è il titolo della mostra dedicata al Teatrino scientifico di Franco Purini e Laura Thermes che sarà allestita nella Cappella dei Celestini: inaugurazione giovedì 21 novembre alle 18.00.
La vendetta di Dioniso. La musica contemporanea da Schönberg ai Nirvana è il nuovo libro di Marco Maurizi, che sarà presentato nella Cappella dei Celestini a Potenza il 22 novembre alle 18.00. Ne discutono con l’autore, Francesco Scaringi, Lucio Corvino e Maurizio Inchingoli.
L’esperienza di condivisione e immersione nel paesaggio, che diventa nutrimento dell’anima, ritorna in una nuova tappa della performance Stagioni, questa volta Inverno. Appuntamento sabato 23 novembre alle 15.30 con la compagnia Le Supplici di Fabrizio Favale.

06 novembre 2019
Francesco Scaringi

Un’attualizzazione del dramma shakesperiano nella trasfigurazione circense: nuove letture e nuova vita per un classico.

Emma Dante, Hans e Gret
14 ottobre 2019

Laboratori site specific e momenti di confronto con autori e critici: protagonisti gli studenti della città.