Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Dewey Dell

I am without / I am whitin

2 ottobre 2018, ore 20.30 / 21.30

Potenza, spazio ex Sacar Mercedes

Ingresso a pagamento

I am without (2018). Di Dewey Dell. Con Nida Jaruševiciute. Coreografia Teodora Castellucci. Musiche originali Demetrio Castellucci. Luci Eugenio Resta
. Costumi Guoda Jaruševiciute. Curator Agata Castellucci. Production Societas 2018. Durata 30'.

I am within (2018). Di Dewey Dell. Con Gioia e Alma Pascucci. Coreografia Teodora Castellucci. Musica originale Demetrio Castellucci. Disegno luci Eugenio Resta. Costumi Guoda Jaruševiciute. Cura Agata Castellucci. Un ringraziamento speciale a Lisa Pazzaglia. Produzione Societas 2018. Con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”. Durata 30’ circa.

dewydell.com

ore 20.30
I am without

I vasti paesaggi della mente come le acque più profonde dell’oceano, sono bui, sterminati e ignoti. La fluidità dell’immaginazione riverbera tra i pilastri della ragione e compone le voci che sentiamo in testa. Nell’estrema soggettività non esiste sempre un’evoluzione logica del pensiero e il tempo è un concetto estraneo. 
La ragazza in scena si trasforma fisicamente nel vortice estenuante di immagini e sensazioni che si generano l’una sull’altra come un frattale, in una sorta di attacco dall’interno, dal fondale dell’abisso della sua persona, verso la superficie.


dewey dell i am within

ore 21.30
I am within

Ogni tanto, nella quotidianità della vita, può succedere di imbattersi in qualcosa che avvertiamo come ‘troppo’, che facciamo fatica a sostenere con lo sguardo o con l’udito. Soprattutto in questi momenti, quando proviamo a cercare le parole per descrivere cosa proviamo, il linguaggio ci risulta talmente povero da gonfiare un’ombra tra noi e quello che accade: ci sentiamo soli anche se circondati da altre persone. Qualcosa rimane incastrato dentro, dietro di noi, non riusciamo a condividerlo pienamente con nessuno eppure è qualcosa che fonda la persona che siamo.
In questa solitudine - ombra irrisolvibile - si attiva una reazione potente: la capacità di diventare la difesa e il conforto di cui si ha bisogno.
La bambina in scena è immersa nella potenza della propria protezione, trasformandosi continuamente in bestie terribili e, ogni tanto, in immagini celestiali.

Dewey Dell è una compagnia di danza formatasi nel 2007 a Cesena dall’unione di quattro ragazzi: Agata, Demetrio, Teodora Castellucci ed Eugenio Resta. I quattro fondatori della compagnia hanno attitudini spiccate in ambiti nettamente diversi e questo li porta ad occuparsi in maniera prioritaria di aspetti specifici del lavoro, senza per questo rinunciare a una costante modellatura collettiva dei materiali. Dal 2007 Dewey Dell ha creato 'à elle vide' (2007), 'KIN KEEN KING' (2008), 'Baldassarre' (2009), 'Cinquanta Urlanti Quaranta Ruggenti Sessanta Stridenti' (2010), 'Grave' (2011/12), 'Marzo' (2013) e diverse forme di live concert e musica elettronica. Nel 2017 Dewey Dell crea 'Sleep Technique', in collaborazione con Massimo Pupillo del gruppo musicale Zu per la creazione della colonna sonora, e 'Deriva Traversa', un solo di danza accompagnato da un coro di voci eseguito dal vivo. Nel 2018 crea e presenta il dittico 'I am within' e 'I am without'. Attualmente divisa tra Berlino, Cesena e Vilnius la compagnia sta lavorando a nuove forme di sperimentazione legate alla danza che possano coinvolgere forme d'arte tra loro diverse.